Salento e Basilicata a Torrepaduli per San Rocco

10641090_938045229545399_9051351991832983980_n A Torrepaduli per partecipare, insieme con altri artisti lucani, al concerto “La notte di San Rocco”. Leggi la news

————————-

Giovedì 18 agosto 2016 appuntamento, dalle 21, con il Concertone della Notte di San Rocco di Torrepaduli : musica popolare, pizzica, magia della Danza Scherma con la Danza delle Spade e dei Coltelli, e tanti ospiti d’eccezione insieme agli antichi cantori salentini.

Uno spettacolo mozzafiato che unisce storia, e tradizione, leggenda, sacro e profano.

Sul palco, per il secondo anno consecutivo, torna da protagonista Michele Placido: “un evento che non è solo pizzica, balli e tamburelli ma che vuole preservare, valorizzare e tramandare la tradizione nella sua identità più autentica e accendere i riflettori sui figli illustri del Salento”.

Quest’anno, la Fondazione Notte di San Rocco di Torrepaduli ha avviato, su progetto di Alessandro Turco , una collaborazione artistica con alcuni luoghi della Basilicata che vivono la tradizione ed il culto di San Rocco. In particolare, si sono appena conclusi a Tolve, in provincia di Potenza, i festeggiamenti in onore del Santo che hanno visto, tra l’altro, la partecipazione della Compagnia Tarantarte di Maristella Martella, de I Tamburellisti di Otranto e dello scrittore Maurizio Nocera, che ha illustrato le ragioni storiche che legano la figura di San Rocco alla danza scherma . Ha accompagnato la delegazione salentina, il presidente della Fondazione Notte di San Rocco di Torrepaduli, Pasquale Gaetani , che è stato accolto dal sindaco di Tolve, Pasquale Pepe, sostenitore entusiasta dell’iniziativa insieme alla Pro Loco locale.

L’edizione del Concertone del 18 agosto prevede l’esibizione sul palco di Torrepaduli, degli artisti lucani Graziano Accinni, chitarrista e collaboratore di Mango, dei “Basilicord”, e di Danilo Vignola, il maggior suonatore internazionale di ukulele elettrico, e del percussionista Giò Didonna. Con loro, ospite come voce solista per il brano devozionale lucano “Evviva Santi Rocco”, la giovanissima e talentuosa cantante salentina Consuelo Alfieri che segnerà l’incontro artistico delle due città.

Tanti gli ospiti quest’anno sul palco del Concertone: da Tito Schipa Jr ad Antonio Castrignanò con il suo gruppo con Rachele Andrioli e Rocco Nigro; da Antonio Amato Ensemble, Cesare Dell’Anna & Opa Cupa con Irene Lungo e Mauro Tre a Cici Cafaro il cantastorie della Grecia Salentina, Giovanni Avantaggiato, Rocco Avantaggiato e Lenny Avantaggiato, la famiglia di Corigliano che tramanda la tradizione popolare da padre in figlio e nipote, la figlia del maestro Luigi Stifani di Nardò, Giovanna Stifani, con Luigi Galeani e con I Kardiamundi.

E poi, ancora, tra gli altri, Federica Vincenti, reduce dal successo di The Voice su Rai 2; Riccardo De Giorgi, Francesca Romana Perrotta, Elisabetta Guido, fino ai fratelli Rinaldi, cultori della antica Danza dei Coltelli o Danza delle Spade.

Il Concertone, diretto dalla attrice Rosaria Ricchiuto con la regia di Cesare Vernaleone sarà trasmesso dalle 21:00 in diretta e diffuso per oltre sei ore in Digitale Terrestre dalle emittenti televisive Telerama (canale 12) , TeleSalento (canale 73) e su Viva la Puglia (canale 93) , oltre che sui due canali Sky, 875 Made in Italy Channel e 879 Viva la Puglia Channel . In streaming è possibile seguirlo su www.nottedisanrocco.itwww.trnews.it

 

Un agosto live

12250123_10207125648773942_8988910298693201849_n (1)
7 Agosto – Forenza Graziano Accinni Ethnos trio
9 Agosto – Spinoso Figure femminili con Graziano Accinni e Giuseppe Forastiero
10 – Agosto San Mauro Forte Figure femminili
11 Agosto – Satriano  Graziano Accinni Ethnos trio
12 Agosto – Tolve Graziano Accinni & Basilicord Project
18 Agosto – Torre Paduli(Le)Salento Gran Concertone  ”La Notte di San Rocco” Basilicord Project feat Danilo Vignola-DiDonna
19 Agosto – Guardia Perticara i Salotti  Graziano Accinni & Basilicord Project
20 Agosto – Castellaneta Marina Graziano Accinni Filippo Scilleri Egidio Maggio per la presentazione del nuovo libro di Pino Aprile
22 Agosto – Viggiano località Pisciolo Tribù Lucane
26 Agosto – Picerno Le figure femminili Graziano Accinni e Giuseppe Forastiero
28 Agosto – Brienza Le Figure Le femminili Graziano Accinni e Giuseppe Forastiero
Concerto circolo unione 09062016

Progetto live “Figure femminili”. Un repertorio per la donna

Le figure femminili dalla Tradizione Popolare  alla Moderna Canzone  d’Autore…                                         

La donna,  come musa ispiratrice della nostra musica,  dall’antichità fino ai nostri giorni

Le figure femminili dalla tradizione popolare alla moderna canzone d’autore. È un progetto di Graziano Accinni e Giuseppe Forastiero che,con l’ausilio della chitarra e della voce tenderanno a mettere in risalto tutte le figure femminili, dalla Madre devozionale alla Musa ispiratrice di artisti e uomini comuni. All’interno del concerto trovano spazio brani che esaltano la donna,la figura della Madre di Dio,la bellezza di una popolana o di un amante.La moglie e la brigantessa incrociano i loro destini con le proprie storie scritte da anonimi artisti o da cantautori di grande fama vedi: Riccardo Cocciante, Mango,Carlo D’Angiò, Pino Daniele etc.Insomma un variegato acquerello di melodie e di testi in cui la donna,con la sua bellezza, è stata ispiratrice a grandi e piccoli artisti che nel corso dei secoli fino ad arrivare ai giorni nostri hanno trasmesso ai posteri brani di intensità disarmante e sublime poesia.

I brani inseriti nel repertorio

  1. GARUFALICCHIU    
  2. LEI VERRA’   
  3. E’ VOLA VOLA  
  4. CANZONE PER IUZZELLA  
  5. ORO  
  6. LA CARROZZA RI CIRASIEDDU 
  7. LUCE 
  8. QUANNU CHIOVE  
  9. LA ROSA DELL’INVERNO 
  10. QUANDO     
  11. MADONNA DI POLLINO  
  12. LA RONDINE

“Tribù Lucane”. Nasce il nuovo progetto

tribù lucane 2

“Graziano Accinni &Tribù Lucane” è un progetto di unione e condivisione della cultura popolare lucana proveniente da tutti i territori della Regione e nasce da una costola di Elettrico Lucano, ultimo album del chitarrista.

tribuelettriche web

Nella sostanza Tribù Lucane è un progetto live che porterà ad un lavoro in studio ma che nel frattempo ha già prodotto due brani, il cui primo assaggio è Gatta mammona di Infantino-Moscati. La ricerca del gruppo si orienta su brani della provincia di Matera e di Potenza con tutte le influenze delle contaminazioni culturali che i territori hanno avuto nel corso dei secoli. Si potranno così ascoltare brani arcaici e pieni di ritmo come quelli tricaricesi che sin dai primi anni 70, innanzitutto con i Tarantolati e Antonio Infantino, hanno fatto conoscere all’Italia intera e al resto dell’Europa le antiche melodie del paese arabo-normanno. Sempre dai territori lucani troviamo brani che provengono dall’alta e bassa Valle dell’Agri con la tradizione dell’arpa popolare viggianese che da metà 800 fino agli inizi del 900 hanno fatto conoscere, attraverso i musicanti girovaghi, tutta la musica che si suonava in Lucania con itinerari che andavano dall’Italia all’Europa fino alle lontane Americhe e Australia. Il repertorio include ancora brani di estrazione agro-pastorale, devozionale e pagana con tutta la saggezza e la cultura di un popolo che nella sua centrale posizione geografica ha attinto tantissimo da tutte le culture che lo hanno dominato.

Graziano Accinni (si ricordano le collaborazioni con Mango, Dalla, Mina etc.) guida questo piccolo sodalizio di strumentisti, musicisti e artisti lucani (Pietro Cirillo, Luciano Zasa, Giuseppe Forastiero) e non (Filippo Scilleri, Luigi Gaetani, Silvio De Filippo, Giuseppe De Lio) con l’intenzione di mettere in risalto le varie problematiche sociali, lavorative e culturali oltre alle tematiche per la salvaguardia della storia e dell’identità dei territori, principale ricchezza delle regioni del Sud.

LA GATTA MAMMONA
(Infantino-Moscati) ascolta il file mp3