Oblivion: dimenticando di essere solo con la mia musica

Inizia con una particolare rivisitazione musicale di Oblivium di Astor Piazzolla il mio nuovo progetto sperimentale. Ho sempre amato questo brano che nasce con una partitura per pianoforte che ben riflette l’animo di Piazzolla sospeso tra le sonorità ritmiche del tango della sua amata Argentina, le sperimentazioni del jazz e le suggestioni sinfoniche della musica classica. Un brano che ho subito sentito vicino alla mia personalità e soprattutto adatto ad esprimere il mio animo di polistrumentista. Con questo progetto ho voluto sfidare me stesso immaginando, forse con una punta di orgoglio e un atteggiamento divertito, di giocare da solo come fossi una piccola orchestra composta da pianoforte, violini, quartetto d’archi, fisarmonica e clarinetto. Piccolo dettaglio: il pianoforte e la fisarmonica sono strumenti reali, gli altri prodotti da sintetizzatore. Continua a leggere

Seminario di musica popolare

seminario FabrizioPer la terza edizione del Filiano Music Live, dedicata interamente alla musica popolare lucana, nel mese di agosto 2013, l’Accademia Musicale Lucana in collaborazione con la Pro Loco di Filiano e il patrocinio del Comune di Filiano ha organizzato e tenuto un seminario sulla Musica Popolare e nello specifico sulle sonorità e il ritmo del tamburello, dell’organetto e della fisarmonica sotto la guida del Maestro e musicista Francesco Fabrizio e di Antonio Guastamacchia,  voce storica della tradizione lucana. Il seminario che ha previsto una parte conoscitiva orale, ha poi sviluppato  l’analisi musicale dei temi, delle strutture armoniche e ritmiche per finire con la pratica strumentale. Il seminario, assolutamente gratuito si è tenuto presso il Centro sociale di Filiano.

Musica senza limiti

Tu pensa a un pianoforte. I tasti iniziano. I tasti finiscono.
Tu lo sai che sono 88 e su questo nessuno può fregarti.
Non sono infiniti, loro. Tu sei infinito,
e dentro quegli 88 tasti la musica che puoi fare è infinita.
(da Novecento, un monologo di A. Baricco)

francesco

Questo è quello che penso della musica, il linguaggio con il quale mi esprimo meglio, quello con il quale racconto le mie emozioni e percorro la mia terra, sorprendendomi ogni volta nel ritrovarvi nuove melodie.
Questa è anche la ragione per cui sono qui con il mio blog a raccontarvi la mia Musica di Basilicata, che amo condividere con chi come me si esprime con la musica e della musica ne ricerca le infinite espressioni.
Coerenza, etica e rispetto: questo il mio approccio libero al confronto sulle note della musica.